piattaforma 1
DESIGN 2013/14 n 1 prof POLIDORI - Design and Evolution of Experimental Prototypes Suggested
http://design-cecilia-polidori-2014-1.blogspot.it/

2
DESIGN 2013/14 n 2 prof POLIDORI - Design and Evolution of Experimental Prototypes Suggested
http://design-cecilia-polidori-2014-2.blogspot.it/

3
DESIGN 2013/14 n 3 prof POLIDORI - Design and Evolution of Experimental Prototypes Suggested
http://design-cecilia-polidori-2014-3.blogspot.it/

Ghirlanda Design

English version - click on

venerdì 28 marzo 2014

Proposta di petizione


meglio chiarire - e subito - che durante le lezioni si fa lezione e nella prossima ci sarà il test ed altro come specificato nel programma: niente di più o di meno.
------
la piattaforma è uno strumento comunicativo e quindi integrativo ai nostri temi, e per tale tutti possono, anzi dovrebbero, contribuire al suo implemento e nostra crescita - come la stessa titolazione e definizione riporta: "Crowdsourcing Design" - dunque la lezione resta tale nei tempi e modi e non sede d'altro tipo, e come sempre è stato fatto nel nostro corso, né si possono proporre appuntamenti d'altro genere al suo interno e senza la mia approvazione.
------
Io insegno, è mio preciso dovere condurre il corso al meglio delle mie capacità e garantendo l'acquisizione delle conoscenze specifiche della mia disciplina.
Sono certa che saprete trovare luoghi fisici ed occasioni d'incontro adatti allo spirito delle vostre iniziative e, come sapete, anch'io sto cercando i miei.
augurandoci il meglio dai nostri sforzi.
cp

____________________________________________________
Invito i colleghi ad esprimere il loro parere sul testo ed a firmare virtualmente sulla piattaforma, in attesa della versione cartacea definitiva da sottoscrivere (ma non durante )alla prossima lezione. Grazie per la collaborazione!

Al Consiglio del Dipartimento P.A.U. Patrimonio, Architettura e Urbanistica,
Università degli studi "Mediterranea" di Reggio Calabria

OGGETTO: Petizione per sollecito assegnazione spazi e strumenti idonei per il Laboratorio D.E.E.P.S. Design - Design and Evolution of Experimental Prototypes Suggested (prof. arch. Cecilia Polidori)


I sottoscritti studenti firmatari, iscritti al corso di laurea in Scienze dell'Architettura dell'Università degli studi “Mediterranea” di Reggio Calabria, presentano formale sollecito per l'assegnazione URGENTE di spazi e strumenti idonei ad accogliere adeguatamente le attività del laboratorio di ricerca d’ateneo D.E.E.P.S. Design - Design and Evolution of Experimental Prototypes Suggested (prof. arch. Cecilia Polidori).
I laboratori dipartimentali operano a sostegno delle attività di ricerca scientifica e industriale, dello sviluppo sperimentale e delle attività didattiche; il laboratorio D.E.E.P.S., specificatamente, dovrebbe possedere spazi e strumenti idonei per l’elaborazione, variazione e controllo di manufatti sperimentali, con possibilità di elaborare prototipi e componenti seriali e/o strutturali inseribili nella realtà produttiva costruttiva, ma tutto ciò al momento non sussiste.
Riteniamo che svolgere le attività didattiche e di laboratorio in spazi idonei e con strumenti adeguati sia un diritto per noi studenti, ma anche rappresenti per l'istituzione didattica un vero investimento economico e un grande segnale di sensibilità intellettuale, segnatamente in un corso di studi che forma coloro che si occuperanno professionalmente di qualità degli spazi per tutta la loro vita.

14 commenti:

  1. Invito i colleghi ad esprimere il loro parere sul testo ed a firmare virtualmente sulla piattaforma, in attesa della versione cartacea definitiva da sottoscrivere alla prossima lezione. Grazie per la collaborazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. meglio chiarire - e subito - che durante le lezioni si fa lezione e nella prossima ci sarà il test ed altro come specificato nel programma: niente di più o di meno.
      ------
      la piattaforma è uno strumento comunicativo e quindi integrativo ai nostri temi, e per tale tutti possono, anzi dovrebbero, contribuire al suo implemento e nostra crescita - come la stessa titolazione e definizione riporta: "Crowdsourcing Design" - dunque la lezione resta tale nei tempi e modi e non sede d'altro tipo, e come sempre è stato fatto nel nostro corso, né si possono proporre appuntamenti d'altro tipo al suo interno e senza la mia approvazione.
      ------
      Io insegno, è mio preciso dovere condurre il corso al meglio delle mie capacità e garantendo l'acquisizione delle conoscenze specifiche della mia disciplina.
      Sono certa che saprete trovare luoghi fisici ed occasioni d'incontro adatti allo spirito delle vostre iniziative e, come sapete, anch'io sto cercando i miei.
      augurandoci il meglio dai nostri sforzi.
      cp

      Elimina
    2. Ha pienamente ragione professoressa: sono stata imprecisa nel commento e questo potrebbe generare equivoci...
      La sottoscrizione della versione cartacea della petizione, per i colleghi interessati (mi auguro tutti...), avverrà alla fine della lezione 12 (2 aprile) nel foyer dell'aula magna, fronte aula A6. Colgo l'occasione per ribadire che la petizione è un'iniziativa studentesca non concordata con la docenza.

      Elimina
    3. bene.
      onde evitare alibi.
      altrimenti si potrebbe essere portati ad ipotizzare che lo studio, l'applicazione, il metodo, la conoscenza, il lavoro, la fatica e, non ultimo, l'impegno economico e di tempo, possano essere sostituibili: ergo si potrebbero generare ipotesi per chi non sa e non fa, ovvero evita di sapere e di fare e, in un generico e pilotato scontento, creda di guadagnare qualcosa, ma cosa?
      Invece è esattamente il contrario: fuori nel mondo non è richiesto chi fomenta agitazioni, è richiesta competenza e, certo, responsabile e civile capacità di trovare - o suggerire - vie, strategie, sinergie e progetti di miglioramento.
      ----
      dunque come sempre diamo a Cesare ciò che è di Cesare:
      chi si sta attivando è già attivo e produttivo e potrebbe e dovrebbe impegnarsi su sé stesso, invece di farlo anche per gli altri (che ora stanno zitti zitti e poi voceranno nel pressing finale dei "diritti" calpestati). quindi torno a consigliare di badare al proprio profilo professionale, certo non da repressi, ma gestendo i propri temi/modi/spazi. gli altri non meritano che lavoriate e o perdiate energie per loro!
      cp

      Elimina
  2. Concordo a pieno con questa iniziativa! Buona occasione per fare presente che esistiamo e che questo LABORATORIO ci interessa...

    RispondiElimina
  3. Concordo, come già detto, anche io con questa iniziativa!

    RispondiElimina
  4. È un'ottima iniziativa. Sarebbe bello avere degli spazi di lavoro adeguati.

    RispondiElimina
  5. Concordo e sottoscrivo in pieno. Vincenza Triolo

    RispondiElimina